venerdì 17 aprile 2009

Biiiibaaa 97

La lingua italiana.
Vado a pagare l'assicurazione e chiedo alla donnina dietro il banco
"Posso pagare anche quella di mio padre, x la casa?"
"Certo, mi metta solo uno scarabocchio qui"
"Ok...ma a che nome devo firmare?" (in Italia nulla da stupirsi che un'assicurazione mi chieda apertamente di falsificare delle firme ahah)
"A nome suo"
"ok"
E poi quando sto per firmare "Mh...dicendo 'a nome suo' lei cosa intende?"
"E' intestata a suo padre, mi ha detto, no?"
"Sì"
"Ok, e allora va bene a nome suo"
"...già..." e poi ancora "...abbia pazienza, sa la nostra lingua com'è diabolica. A nome di mio padre????"

ahahah
sì, comunque voleva delle firme false

4 commenti:

peterconiglio ha detto...

Mi ricorda
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20070915030044AAM2LCj

Biiibaaa ha detto...

ahahah molto bella

Anonimo ha detto...

biiibaaa quando Marco Travaglio parlerà di te ad Anno Zero, ricordati dei tuoi parenti cebani che vogliono tanto bene a te a pure a marcolino.



ciau pipi

Biiibaaa ha detto...

sì sì perchè nel frattempo ne ho fatte altre + gravi che non sto a raccontare x decenza