lunedì 19 novembre 2012

LanZeppelin 77 - Il peggio di Sanremo 1951

Mi sono imbarcato in questa spedizione, trovare la peggiore canzone di Sanremo. Avevo idea che potesse essere una cosa pesantuccia, non avevo ancora sentito TUTTE le canzoni dei primi Festivàl.
Grazie a Wikipedia ho trovato tutti i titoli necessari e tra YouTube e siti a caso raggiunti tramite google ho avuto la vera misura di cosa mi aspettava.

Avevo già sentito la storia di questi strani e un po' superficiali primi Festivàl, le polemiche, Fausto Amodei, "Cantacronache" e il "Nuovo canzoniere italiano" ecc... ma non avevo veramente la misura della situazione.

Mi sono seriamente turbato. La verità è che nel 1951 si era appena usciti da un ventennio di regime la giovanissima Rai era ancora molto Eiar e la poetica da regime era ancora attiva.

La conseguenza? 20 canzoni che non parlano di nulla se non di melensi amori casti pudici e ideali. Nessuna via di mezzo, o sono nauseanti cinguettii o tragedie tristi e struggenti.

Tolte alcune eccezioni, sono tutte un frullato amoroso stracciamaroni. Anche in tempi attuali le canzoni sono ancora così, ma almeno non tutte.

Se penso che almeno fino al 1958 non troverò qualcosa di diverso mi vien male.

Al termine dell'ascolto del Sanremo 1951 la mia psiche è uscita provata e per un po' di tempo mi sono sentito profondamente triste. Votare una peggiore in queste condizioni non è stato semplice.

Ne ho scelto una su tutte che potesse rappresentare la noiosa melassa e il patetismo più inutile.

Come vuole il protocollo:

"Di Errico-Odorici-Odorici Tutto è finito , canta per noi Nilla Pizzi. Si salvi chi può"

4 commenti:

Davide Giletta ha detto...

ahahah seguo con profondo interesse. Ti va male che il festival è iniziato dopo l'era fascista, altrimenti avresti trovato canzoni con chissà che testi. Io ho dei quaderni di temi fatti da bambini delle elementari negli anni del regime, li ho comprati a un mercatino, e ci sono problemi di matematica tipo questo "Due fascisti a costruire un muro ci mettono tre ore. Due ebrei, siccome non hanno voglia di lavorare, ci mettono 4 ore e mezza. Quanto impiegano in più?"
Giuro

Anonimo ha detto...

tu stai facendo un favore all'italia e anzi oso dire all'umanita' intera. Non demordere, non darti per vinto e ricorda che ci saremo sempre noi a supportarti. No, non ad aiutarti, che cazzo ce ne frega? noi vogliamo solo ridere delle tue sfighe.
Pasquy

LanZeppelin ha detto...

Ooooohhhhh voglio vedere quei quaderni.

Comunque grazie a voi, lo so che è un dovere civico che finora nessuno ha avuto il coraggio di prendersi ma la peggio dev'essere trovata. Un po' come quell'antico vaso che dev'essere portato in salvo.

Grazie

Davide Giletta ha detto...

Sì sì, poi un altro problema era:

"Un tale, per andare ad ascoltare il Duce, percorre in bicicletta 7 km. Se trova una scorciatoia che gli permette di risparmiare 4.5 km, quanta strada percorre in tutto?"